Marocco da film: Marrakech-Ouarzazate-Merzouga. Tra dune, oasi e città fortificate

1Il Marocco è un’isola felice per gli appassionati di cineturismo. È dagli anni ’30 che ospita set cinematografici internazionali. Alfred Hitchcock ha girato qui L’uomo che sapeva troppo, e il paese ha ospitato anche le troupe di Lawrence d’Arabia (1962), L’ultima tentazione di Cristo (1988) di Martin Scorsese, Marrakech Express (1989) di Gabriele Salvatores, Il gladiatore (2000) e Black Hawk Down (2001) di Ridley Scott, Alexander (2004) di Olver Stone e The Bourne Ultimatum (2007) tra i tanti. Recentemente è stato girato in terre marocchine Queen of the Desert (2015) di Werner Herzog dove Nicole Kidman interpreta l’esploratrice, scrittrice, diplomatica, archeologa e agente segreto britannico Gertrude Bell.

Ait-Ben-Haddou
Ait-Ben-Haddou  © Merzouga Tours

Viaggi da Film in collaborazione con Merzouga Tours propone un itinerario di 6 giorni/5 notti a un prezzo speciale riservato ai nostri lettori. Visiterete Marrakech, Ait Ben Haddhou, Ouarzazate, Merzouga (scriveteci a viaggidafilm@gmail.com e indicate nell’oggetto: Offerta Marocco Viaggi da Film). Ecco il programma:

1° giorno : Arrivo a Marrakech con il volo del mattino

Lo spunto cinematografico: Mission: Impossible 5, il nuovo capitolo delle avventure dell’agente Ethan

Marrakech - © Merzouga Tours
Marrakech – © Merzouga Tours

Hunt ancora una volta interpretato da Tom Cruise, ha scelto come location Marrakech, Agadir e la capitale Rabat. A Marrakech la produzione ha fatto chiudere per due settimane una grossa arteria del traffico, la Marrakech Highway, oltre a filmare scene al Marrakech Stadium. Come dimenticare gli scenari desertici, nell’Erg Chebbi vicino a Erfoud, le dune del Sahara raggiunte da Abatantuono & Co. A Marrakech è concentrata una grande percentuale di compagnie di produzione cinematografica ed è qui che, da più di quarant’anni, prende vita il Marrakech Film Festival.

Il programma di viaggio: In corrispondenza del vostro arrivo, trasferimento dall’aeroporto all’hotel. Dopo aver sistemato i bagagli inizieremo il tour della città di Marrakech, accompagnati da una guida locale; visiteremo la famosa Piazza Jemaa el-Fna, il luogo in cui si concentra maggiormente la vita della città: incontreremo artigiani che vengono a vendere i loro manufatti, commercianti berberi che portano i loro prodotti, sentiremo la musica degli incantatori di serpenti che echeggia nell’aria, donne che vorranno disegnare le vostre mani con l’hennè, scimmie da fotografare, carretti di arance per le spremute e tanto altro ancora. E’ un posto estremamente allegro e vitale grazie anche alla presenza del suo grande souk (mercato).

Il centro di Marrakech si gira tranquillamente a piedi ed ecco che dopo una bella camminata arriviamo alle tombe Saadiane che furono costruite ai tempi del gran sultano Ahmad I al-Mansur (1578- 1603) e usate per i membri della dinastia Saadi. Le decorazioni interne sono la maggior attrazione dei turisti. Incontreremo il minareto della Koutoubia, uno dei monumenti islamici più belli del nord Africa (il minareto non è visitabile all’interno); la sua torre propone ornamenti diversi su ogni lato, ai suoi piedi i giardini. E poi ancora il Palazzo Bahia, costruito nel 19° secolo (1867) dal Sir Moussa, come residenza del sultano. Bahia significa brillante, infatti nel 19° secolo i Marocchini pensarono di aver costruito il più grandioso palazzo di tutti i tempi. Qui potremo ammirare una serie di giardini stupendi poi più tardi raggiungeremo i Giardini Majorelle. In serata ritorno al Riad. Cena libera e pernottamento in Riad hotel.

2° giorno : Marrakech – Alto Atlante – Kasbah Telouet – Ksar Ait Ben Haddhou – Ouarzazate

Ait Ben Haddhou – © Merzouga Tours

Lo spunto cinematografico: Ait Ben Haddhou, un’antica cittadella d’argilla fortificata costruita dai berberi secoli fa e oggi quasi disabitata. Uno spettacolo di rara bellezza, il solo ksar vale il viaggio e rientra nei siti patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. Tantissime le produzioni che hanno sfruttato il territorio da Gesù di Nazareth di Zeffirelli a Il Gladiatore di Ridley Scott, da Sodoma e Gomorra di Orson Wells a Il Gioiello del Nilo di Lewis Teague, da Lawrence d’Arabia di David Lean, a L’ultima Tentazione di Cristo di Scorsese e Il Tè nel Deserto di Bertolucci. Qui il Marocco a seconda dei casi diventa Palestina, Spagna, Arabia Saudita e India: un’altra prova della versatilità dei paesaggi marocchini.

Il programma di viaggio: Dopo colazione partenza da Marrakech per Ouarzazate passando attraverso le alte montagne dell’Atlante sul passo del Col du Tichka (2260 metri), da dove si possono ammirare gli spettacolari paesaggi montani. Visiteremo lungo la strada la bellissima Kasbah Telouet, e poi lo splendido ksar di Ait Ben Haddhou, un castello di sabbia adagiato come per magia in un campo di mandorli, talmente bello con i suoi giochi di luce da divenire lo scenario di molti film famosi. Lo Ksar è patrimonio mondiale dell’UNESCO ed è l’unica kasbah che mostra intatta l’architettura del sud Marocco. Visita degli Studios in Ouarzazate. Cena e pernottamento in Hotel.

 

3° giorno : Ouarzazate – Agdz – Valle del Draa – Merzouga

Merzouga – © Merzouga Tours

Lo spunto cinematografico: Nella provincia di Er-Rachidia, in pieno deserto marocchino, sorge l’oasi di Merzouga, a poca distanza dalle dune dell’Erg Chebbi. Il sito è stato il set per Le quattro piume di Shekhar Kapur e per la scena finale della trivella di Marrakech Express. Recentemente qui è stato girato Queen of the Desert di Werner Herzog dove Nicole Kidman interpreta l’esploratrice, scrittrice, diplomatica, archeologa e agente segreto britannico Gertrude Bell. Buona parte delle riprese si sono svolte a Merzouga. A esse hanno partecipato 50 attori, più di 1.500 comparse e 65 tecnici tutti marocchini.

Il programma di viaggio: Dopo colazione, partenza in direzione di Agdez attraverso il passo di Tizi-n-Tinififft (1660 metri di altitudine); si riprende poi la strada che porta alla kasbah di Alkaid Ali in Tamnougale e si continua in direzione del deserto, attraversando la Valle del Draa ed i villaggi di Tazarine e Alnif (dove sosteremo per il pranzo). Dopo pranzo riprenderemo il nostro cammino in direzione delle impressionanti dune di Merzouga (Erg Chebbi) attraverso Rissani. Lasciamo i veicoli 4×4 per salire sui dromedari ed ammirare il tramonto tra le dune, dove trascorreremo la notte in un campo tendato berbero. Cena e pernottamento nel campo tendato.

4° giorno : Merzouga – Gole del Todra – Valle del Dadés – Gole del Dadés

Todra – © Merzouga Tours

Lo spunto cinematografico: A poca distanza da Merzouga si trova un’altra oasi, conosciuta come Erfoud, ma il cui nome corretto è Arfoud. Le costruzioni di sabbia rossa spiccano tra le palme e contrastano il deserto circostante. Dalla piazza principale si può attraversare il ponte di Bab el Oued e raggiungere dopo una ripida collina la fortezza militare di Borj-Est, costruita come un avamposto dell’esercito francese e occupata dalla legione straniera. E proprio qui è stato girato La bandiera – Marcia o muori con Gene Hackman, che narra appunto della legione straniera. Oltre a location per La Mummia e Prince of Persia, la zona di Erfoud diventa anche la Gerusalemme ne I giardini dell’Eden di D’Alatri.

Il programma di viaggio: Sveglia presto questa mattina per attendere l’alba tra le dune: un altro spettacolo immancabile. Poi faremo rientro con i dromedari in hotel, colazione, doccia e lasceremo definitivamente le dune sahariane. Visita alla città di Erfoud (nota anche per il suo festival dei datteri che si tiene ogni anno ad ottobre) e proseguimento in direzione delle Gole del Todra, dove è stato girato il film Lawrence d’Arabia; queste sono tra le più belle Gole del Marocco meridionale. Qui si farà sosta per il pranzo e da qui ripartiremo verso Boumalne Dadès da dove inizia l’omonima valle lunga 25 km che arriva fino alle gole, dove faremo una passeggiata in mezzo alla rigogliosa e verdeggiante vegetazione in contrasto con la roccia rossa circostante, e dove le costruzioni in pisé assumono lo stesso colore delle rocce. Lungo questa valle è tutto un succedersi di ksour. Cena e pernottamento in hotel.

5° giorno : Valle del Dades – Skoura – Ouarzazate – Marrakech

Atlas Studio – © Merzouga Tours

Lo spunto cinematografico: E’ una piccola Hollywood marocchina, una perla per gli appassionati di cineturismo. Appena fuori città si raggiungono I CLA STUDIOS dell’italiano De Laurentis e gli Atlas Film Corporation Studios, dove è possibile visitare i set di Kundun, Le Crociate, Un tè nel deserto di Bernardo Bertolucci e parti di colossal come Lawrence d’Arabia e Guerre Stellari. Exodus: Dei e Re, l’epico film biblico di Ridley Scott ispirato alla storia di Mosè (interpretato da Christian Bale) non poteva che girarsi nei deserti del Nord Africa e precisamente a Ouarzazate. La vivace Ouarzazate era meta amata dall’ultimo pascià di Marrakech, di cui si possono visitare gli appartamenti.

Il programma di viaggio: Dopo colazione iniziamo il viaggio lungo la strada delle Mille Kasbah, costellata di grandi kasbah su entrambi i lati. Alcune di queste antiche case fortificate sono state restaurate, ma purtroppo molte di esse sono in rovina. Si passa attraverso la Valle del Dades e si sale nell’area di montagna attraverso un sentiero fuoristrada, dove si trovano molti villaggi Berberi e alcuni nomadi che vivono nelle caverne. Qui è possibile visitare una di queste famiglie, conoscere la loro vita quotidiana e la loro attività principale, prendersi cura delle greggi di capre e pecore. Ammireremo i paesaggi magnifici della colorata Valle delle Rose prima di arrivare al palmeto di Skoura. Dopo altri 45 km si arriva a Ouarzazate. Si prosegue per Marrakech attraverso le montagne dell’Alto Atlante e il passo Tizi n’Tichka. Sosta per il pranzo nel mezzo delle montagne dell’alto Atlante. Nel tardo pomeriggio arriveremo a Marrakech. Cena libera e pernottamento in Hotel.

6° Giorno : Aeroporto di Marrakech – Volo di rientro per l’Italia

Tempo libero fino al momento del trasferimento in aeroporto, in corrispondenza con il volo per l’Italia.

FINE DEI NOSTRI SERVIZI

 

Il prezzo include:

• Trasferimento da e per l’aeroporto di Marrakech (Aeroporto “Menara”)
• Veicolo 4×4 con aria condizionata
• Autista/Guida che parla italiano
• Carburante
• 4 notti in Hotel/Riad – in mezza pensione (colazione e cena) ad eccezione di Marrakech (solo prima colazione); sistemazione in camere con bagno privato
• 1 notte nel deserto nel campo tendato (cena e pernottamento)
• Escursione di circa due ore in dromedario
• Servizio esclusivo (non accompagnati da altri visitatori)

Il prezzo non include:

• Volo da e per l’Italia (od altri mezzi per raggiungere il Marocco)
• Pranzi; cene a Marrakech
• Bevande
• Biglietti per musei e kasbahs
• Mance e spese personali
• Tutto quando non indicato alla voce “il prezzo include”

Ipotesi (1) – Pernottamenti in strutture di categoria superiore

Marrakech: www.ksaranika.com
Ouarzazate : www.darchamaa.com
Merzouga Accampamento: www.jaimasmadu.wix.com/jaimas-madu
Valle del Dades: http://www.xaluca.com/fr/hotel/dades/
Prezzo per persona – Ipotesi (1): Euro 475,00 – minimo 4 persone (*)

Ipotesi (2) – Pernottamenti in strutture di categoria standard

Marrakech: www.lheure-dete.com
Ouarzazate: www.hotel-les-jardins-de-ouarzazate.com
Merzouga Accampamento: www.alielcojo.com  (accampamento tipo 2)
Valle del Dades: www.aubergepanorama.com
Prezzo per persona – Ipotesi (2): Euro 415,00 – minimo 4 persone (*)

(*) Sotto le 4 persone o sopra, valutazione a parte

MAROCCO DA FILM II – Seguirà un secondo tour nella fascia costiera: Tangeri, Rabat, Meknes, Casablanca, El Jadida, Essaouira

PER ALTRI VIAGGI DA FILM CLICCA QUI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *